Luca Sommi e i suoi “Fiori del Male”

 

Luca Sommi

 

Cari amici,eccomi qui con un nuovo ospite per inaugurare lo spazio interviste del 2015 e partire all’insegna dell’arte e della cultura. Ho il piacere di presentarvi un’intervista esclusiva al direttore e ideatore de “I Fiori del Male”, Luca Sommihttp://www.ifioridelmale.it  ) giornale on line di grandissimo successo, i cui autori del calibro di Vittorio Sgarbi, Philippe Daverio, Oliviero Toscani, Gustavo Marchesi e moltissime altre eccellenze della cultura italiana, raccontano l’arte in rete con un linguaggio semplice, ironico e innovativo.

Con il nuovo anno “I Fiori del Male” ( che prendono il nome proprio dall’omonimo libro di Charles Baudelaire del 1857 ) ha raggiunto l’importante traguardo di  143.000 lettori unici a distanza di un anno dal momento in cui è stato fondato.

Fotografia, letteratura, musica, teatro, enogastronomia, cinema, viaggi, sono i temi su cui costruire un confronto intellettuale profondo e libero. Ma è soprattutto all’arte che il sito web guarda, attraverso reading di poesie, storie a puntate e web serie con critici d’arte e scrittori.

Lascio la parola a Luca…

 

Luca Sommi con Mario Monicelli

 

Com’era Luca da bambino e com’è oggi. I tuoi sogni sono diventati realtà?

Sono esattamente com’ero da piccolo: curioso, nervoso e buono. Volevo fare l’architetto.

Racconta ai nostri lettori com’è nato il progetto de “I Fiori del Male”

È nato per raccontare cose diverse, profonde ma non noiose. Ho riunito tanti amici, da Vittorio Sgarbi a Philippe Daverio, e siamo partiti.

Secondo te i Social Network possono rivelarsi utili per divulgare la cultura?

Se è vero, come è vero, che il medium è il messaggio, dipende da come viene pensato. Per ora mi sembra che sui Social Network funzionino di più le sciocchezze.

Luca Sommi con Philippe Daverio

Che rapporto hai con le nuove tecnologie?

Buono. Passo 2 minuti al giorno sui Social Network, però sono su tutti.

Un libro, un opera d’arte e una composizione musicale che ti rappresentano maggiormente?

Difficile dirlo, però se dobbiamo giocare dico: l’Ulisse di James Joyce, Melencolia I di Albrecht Dürer e Rachmaninov Concerto per Piano No.3.

Cosa pensi del periodo storico che stiamo vivendo?

Impossibile dirlo in sintesi.

Luca Sommi

Quali sono secondo te i punti fondamentali per una buona educazione delle nuove generazioni per sensibilizzare maggiormente alla cultura e all’arte?

Uno solo: generare in loro curiosità e divertimento.

Progetti presenti e futuri?

Ora faccio l’autore per Servizio Pubblico di Michele Santoro su La7 e dirigo I Fiori del Male. Per il futuro si vedrà.

 

Grazie di cuore a Luca, che fa gli auguri al blog  con questa splendida dedica!

Dedica di  Luca Sommi ad Alida Altemburg

W I Fiori del Male:

www.ifioridelmale.it