Gianmario Cavallaro e la Milano dell’Expo

Gianmario Cavallaro

 

Dopo il Diploma in Musica Corale e Direzione di Coro conseguito presso il Conservatorio di Parma studia pianoforte, composizione, lettura della partitura, direzione d’orchestra sotto la guida di diversi insegnanti, perfezionandosi in direzione di coro con il M°Romano Gandolfi.

 

Si esibisce con successo in Italia, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Turchia, Svezia, Brasile in occasione di prestigiosi Festivals internazionali della musica tra cui il Primtemps des Arts di Montecarlo, il Musikfestspiele di Dresda,  il XXV festival internazionale di musica di Istanbul. Collabora più volte con l’Orchestra “I Solisti Veneti” diretta da Claudio Scimone.

 

Realizza concerti  a Milano, Torino, Venezia, Firenze, Roma, Trieste, Mantova, Bergamo, Salerno, Avellino, al Festival della Versiliana, Torre del Lago, in Sardegna e  in Sicilia.

 

Dirige molte Orchestre quali: L’Orchestra Sinfonica Nova Amadeus di Roma della quale è direttore ospite dal 2007, l’Orchestra Filarmonica Italiana di Piacenza, l’Orchestra del Festival Pucciniano di Torre del Lago, l’Orchestra del Bergamo Musica Festival, l’Orchestra del Teatro Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste, l’Orchestra del Conservatorio di Avellino, l’Orchestra Sinfonica del Teatro Coccia, l’Orchestra Accademia della Sardegna, l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte, l’Orchestra “Filarmonia S.Catarina” di Florianopolis ed altre ancora.

 

Vanta collaborazioni con Artisti di fama internazionale quali: Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia, Giorgio Zancanaro, Tiziana Fabbricini, Nicola Ghiuselev, Beppe De Tomasi, Pirluigi Pizzi, Massimo Scaglione, Mario Corradi, Aldo Tarabella, Michele Mirabella e moltissimi altri.

 

Riceve favorevoli consensi dalle principali riviste nazionali di teatro come Opera, Il Corriere del Teatro, Tutto Danza inoltre è presente in pubblicazioni quali: “Il Teatro Coccia e il suo tempo” di Aldo Masella e “Guardando in su verso la cupola” di G.Franco Capra, “L’entusiasmo del cuore” di C.Garavaglia.  Partecipa a commissioni esaminatrici in audizioni teatrali per artisti del Coro, Cantanti solisti e Professori d’Orchestra.

 

Vanta inoltre incisioni discografiche come Maestro del Coro in opere quali “Clotilde” di Carlo Coccia (prima assoluta), “Faust” di Gounod, Carmen di Bizet prodotti dal Teatro Coccia di Novara e disponibili nei migliori negozi di dischi.

 

È socio onorario e Paul Harris Fellow del Rotary Club “Roma Castelli Romani”.

Oggi è con me per raccontarmi la fantastica esperienza di quest’anno per l’Expo 2015.

 

Cavallaro- Clerici- Rota

Cavallaro- Clerici- Rota

Alida: Innanzitutto grazie mille per essere qui con me a condividere questo momento musicale sul web. Mi piacerebbe che tu partis
si da quando eri ragazzino o meglio bambino. Com’è nato in te il desiderio e la passione per la musica?

Gianmario: la mia passione per la musica nasce ascoltando l’organo della chiesa quando avevo 5 anni. Ascoltavo i canti e quando tornavo a casa li risuonavo sulla mia tastiera 15 tasti che avevo ricevuto a Natale. Da li in avanti è stato Amore per il pianoforte, l’organo, il Coro e l’orchestra.


Alida: Recentemente Milano ti ha visto partecipe di moltissimi eventi. Uno in particolare per l’Expo 2015. Cosa ne pensi di questa bellissima opportunità per l’Italia e per la città di Milano?

 

Gianmario: Penso che l’Expo sia una grande occasione per la ripresa tutto compresa la cultura e quindi la musica. Essere presenti in quel contesto con una visibilità mondiale è stata una grande soddisfazione.

 

Brasile Orchestra di Florianopolis [640x480]

Alida: Nel tuo meraviglioso curriculum ho visto che hai collaborato con artisti di fama internazionale. Hai un ricordo particolare di uno di loro?

Gianmario: Collaborate con i grandi ti da spesso modo di cogliere la vera essenza dell’arte. Capisci che la strada è molto lunga e spesso difficile ma con l’impegno e la costanza qualsiasi obiettivo può essere raggiunto. Il vero grande artista questo lo sa bene!

 

Alida: Se dovessi scegliere un’opera lirica o un concerto al quale sei legato, in quale ti identificheresti?

 

Gianmario: Amo molti compositori ma tra i preferiti sicuramente Verdi e Puccini per la lirica. Bach per la letteratura organistica. Mozart per la Musica Sacra per coro e orchestra. Resta il fatto che quando affronti pagine ben scritte l’orizzonte ovviamente si allarga anche ad altri Musicisti.

 

Alida: Cosa non manca mai bel soundtrack dei tuoi viaggi. Ascolti solo classica o ogni tanto ti piace concederti un break e ascolti il rock and roll ?

Gianmario: Magari non proprio il rock and roll ma mi piace ascoltare anche brani dei Beatles, Pink Floyd, Queen, Sting, Toto. Inoltre adoro la Bossa nova di Tom Jobin.

Gianmario Cavallaro

Alida: Un momento della tua carriera che ti resterà per sempre nel cuore!

Gianmario: Il mio lavoro è ricco di continue emozioni a volte meno ma spesso forti. Non saprei dire se vi è un solo momento. Diciamo che sono tutti pieni di intensità anche perché questo è il potere della Musica.

 

Alida: Un posto a cui sei particolarmente legato

Gianmario: Sicuramente Roma. Oltre a questa splendida Città però devo dire di amare molto anche Paesi come il Brasile e il Canada.

 

Alida: Cosa ti piace indossare quando non sei in scena? E che rapporto hai con il fashion?

 

Gianmario: Sono un classico. Giacca e cravatta sono il mio abbigliamento ordinario. Durante la stagione estiva mi concedo ovviamente abiti casual come tutti.

Alida: Dove ti vedremo prossimamente?

Gianmario: In agosto andrò in Svezia. Poi da settembre l’attività riprende con concerti un pò in giro per il nord Italia, Roma e a gennaio Avellino con il Balletto di Mosca. Nel frattempo sto organizzando trasferte in Canada e Brasile.

 

Alida: Grazie di cuore Gianmario!

Gianmario: Grazie a te carissima per questa intervista: è stato un piacere. Sr ti ricordi mandami l’indirizzo del sito dove comparirà.
Spero di incontrarti personalmente qualche volta. Nel frattempo ti mando un bacio.
Ciao, Gianmario!
Expo 2015 Aprile:
10336808_786660591358995_82224748349806461_n