Desideriamo con Simonetta Lein

tutto-cio-che-si-vuole-libro-61943

 

Oggi è con me una ospite meravigliosa, una ragazza solare e dolcissima: Simonetta Lein. Abbiamo fatto una bella chiacchierata al telefono in diretta io da Melbourne e lei da New York, e finalmente pubblico qui l’intervista integrale. Nel frattempo cari amici, scopriamo insieme qualcosa in piu della simpaticissima Simonetta, in una breve bio e poi partiamo subito con le domande! La nostra Simo è autrice di un libro dal titolo ” Tutto ciò che si vuole” editor da Sperling & Kupfer, un libro sui desideri ed ha creato un sito che si chiama desideriamo ( www.desideriamo.it) in cui, proprio come una fatina, realizza i desideri di tutti i lettori ( a proposito se avete un desiderio non esitate ad andare sul sito!).

In teatro nello stesso periodo, in continuità con il memoriale della Shoah, è stata un’interprete  di SS, pièce ispirata alla Sindrome di Stoccolma e ambientata nei lager nazisti c/o il Teatro dell’Orologio a Roma. La spiritualità fa parte dell’animo poliedrico di Simonetta, tanto che  è fondatrice del “People Wish Tree”, movimento virtuale di raccolta dei desideri, un vero e proprio albero che dal suo blog, inizialmente solo Lovelightlein.com e poi Desideriamo in VanityFair.it, sta trovando dimora reale nelle principali città italiane. La ascoltiamo alla radio di Vanity Fair raccontare di desideri raccolti e la vediamo in una serie video in compagnia di moltissimi personaggi per Vanityfair (su desideriamo.vanityfair.it). Se poi la osservate meglio, noterete la straordinaria somiglianza con l’attrice Mariangela Melato, tanto che è stato il  nuovo volto di “Mari per sempre”, reading teatrale in tournée tratto dalla biografia “Io Mariangela Melato”. Partiamo con le domande!

Simonetta Lein

Ciao Simonetta, sono davvero felice di averti ospite. Ci siamo sentite su Facebook, tu in America e io qui in Australia. Davvero un’intervista internazionale oserei dire. Raccontami un po’ di questo tuo periodo in trasferta…

Questo periodo a New York ed in giro per l’America è stato principalmente per stare vicino alla famiglia del mio compagno, ma non ti nego che ci sono dei progetti anche per quanto riguarda Desideriamo.  

Ho scoperto il tuo libro “ Tutto ciò che si vuole – romanzo sul potere dei desideri” pubblicato da Sperling & Kupfer e devo ammettere che è un libro speciale, sensible e delicato.  Quanto il desiderare ha cambiato la tua vita e quanto c’è di te nella protagonista,Sofia?

Cinquanta per cento Simo e cinquanta per cento Sofia. Ho scoperto che Sofia aveva un coraggio che nemmeno io possedevo. Il desiderare e l’essere consapevoli questo è fondamentale. Spesso anche filosofie orientali si parla della consapevolezza proprio alla luce dei propri desideri. Siamo sulla terra per comprendere con cosapevolezza qual’è il cammino che vorremmo percorrere. L’altro giorno mi è capitato di leggere una bellissima frase che diceva piu o meno cosi ” Sorridere è una scelta”. Infatti sono dietro ai sorrisi si nascondono le difficoltà e le avversità che la vita ci mette di fronte. L’albero dei desideri, di cui parlo nel libro nasce proprio da un viaggio che compie Sofia. Il viaggio ti trasforma e sicuramente il desiderare e l’esserne consapevole mi ha reso una persona piu propositiva. Spesso quando si desidera per se stessi, non si compie un atto di egoismo, ma si muta a prospettiva che si ha della vita e si diventa piu aperti verso gli altri.

Simonetta Lein

 

Tu sei anche un po’ un fatina e con il progetto Desideriamo (www.desideriamo.it ), dai vita e voce ai sogni della gente. Come si fa a partecipare al blog?

Recentemente a Radio Kiss Kiss si diceva che la fatina si è trasformata in un Boss! Sicuramente per dare voce ai propri desideri ci vuole tanto coraggio, prendere le redini della propria vita. Ad ogni modo, partecipare al blog è semplicissimo: vi basta andare su www.desideriamo.it e scrivere un desiderio, possibilmente concreto. Troverete diverse categorie e potete scegliere quella che piu vi rappresenta. Vi consiglio comunque di essere attivi su desideriamo anche perchè i desideri meritevoli vengono guardati dalla redazione di Desideriamo. Quando scrivete i desideri non pensiate che sia stupido. Qualunque cosa che vi viene in mente va bene dai desideri piu grandi a quelli piu piccoli.

simonetta-lein

La colonna sonora che meglio ti rappresenta e  che non deve mai mancare durante i tuoi viaggi

Mi piace molto ascoltare Cat Stevens, i Rolling Stones ( specialmente le canzoni piu rare) poi un gruppo che mi viene in mente americano che fa folk si chiamano Iron and Wine, ve li consiglio. Qui in America ascolto molitissimo le radio che passano dalla musica ispanica a quella hip hop. Quando poi voglio staccare da tutto ascolto anche la musica classica, per calmare lo spirito. Il mio fidanzato ha un giradischi e ascolto spesso i vinili dei Beatles. Delle canzoni amo sopratutto i testi, cerco sempre delle ispirazioni. A volte mi capita di sentire delle frasi in particolare che mi colpiscono e che poi faccio mie.

Un posto a cui sei particolarmente legata e che ti fa stare bene, per staccare un po’ dalla vita frenetica di tutti i giorni.

La casa della mia mamma in Friuli, che si trova a San Lorenzo ( il paese di Pasolini n.d.a). Li si respira un’atmosfera di natura e proprio gli elementi come il legno, la terra, il vento e gli alberi mi danno molta energia, mi “ripulisco”.

Un altro tema da te sentito è quello della crisi. Hai posato come modella per il grande fotografo Bruno Olivieri per la mostra al Teatro dal Verme “Oltre la Crisi”. Com’è stato lavorare con il  Maestro?

Sicuramente è stato interessante, ma anche molto paritario. Certo lui “dirige” e io mi sono fatta guidare. Professionalmente parlando lui è incredibile e come tutti i grandi artisti ha voglia di comunicare. La serata dell’inaugurazione è stata meravigliosa. Le persone vedevano e chiedevano incuiriosite. Sicuramente è stata una mostra che faceva riflettere e pensare. Pensa che per uno scatto ci siamo messi davanti ad Equitalia infatti c’è una frase che recita ” Non voglio morire per l’Euro”. Comunque Bruno Olivieri ha anche lui un bel caratterino, ma se nella vita una persona è determinata deve essere cosi, “tosta”.

simonetta-lein-oltre-la-crisi_980x571

Recentemente a Palazzo Spinola a Genova, nell’ambito del Festival per l’eccellenza femminile, hai portato in scena la piece teatrale “ Io, Mariangela Melato”, tratta dall’omonimo libro di Silvana Zanovello. Tutto ebbe inizio con una lettera che tu inviasti a Mariangela…

Le ho scritto sei anni fa, tutti mi dicevano che le assomiglio ( in effetti vi basta dare un occhiata alle sue foto!) ed un regista si era appassionato al progetto che avevo in mente. Pensa che lei dopo poco mi rispose e mi disse che al momento l’idea le piaceva, ma che trattandosi solo di un soggetto aveva bisogno di leggere la sceneggiatura completa. Lei avrebbe dovuto interpretare la parte di mia madre. Il mio libro ” Tutto ciò che si vuole ” è uscito dopo che lei ci lasciasse e nel frattempo una giornalista bravissima ha scritto la biografia di Mariangela, cosi è nato il progetto teatrale ” Io Mariangela Melato” dove ho letto alcuni pezzi. Pensa che la gente alla fine si è complimentata dicendomi ” Ma lei è benedetta è uguale a Mariangela!” è stata un’emozione incredibile!

 Hai molto successo  sui Social Network  e trascorri molto tempo al computer: addirituttura per rispondere a tutti i tuoi followers, spesso e volentieri fai le ore piccole. Che cosa pensi della svolta tecnologica a cui stiamo assistendo in questi ultimi dieci anni?

Molto utile, ma spesso bisogna dire di no. Mi sono data un limite ( anche perchè il mio fidanzato cominciava a lamentare l’assenza di attenzioni costanti!). Penso che questa tecnologia sia utilissima e che sia il mezzo del momento, ma dall’altro alto bisogna sempre ricordarsi che c’è una vita reale e che il Social sono parte del nostro lavoro quotidiano.

simonetta-lein-a-teatro--3-

Un causa che ti sta molto a cuore è quella di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, attraverso l’associazione Pangea fondata dai Luca Lo Presti. Pangea è un aiuto concreto per le donne, per non sentirsi sole e perse (www.pangeaonlus.it) . Come possiamo contribuire e fare qualcosa per aiutare Pangea?

Pangea offre un aiuto concreto alle donne in difficoltà offrendo non solo assistenza ma un vero e proprio “rifugio”. Ricordo a tutti coloro che volessero fare qualcosa per l’associazione possono visitare il sito www.pangeaonlus.it . Sappiamo quanto sia difficile rompere il silenzio, ma chiunque fosse in difficoltà può contattare Pangea.

Cosa bolle nella pentola di Simonetta e dove ti vedremo prossimamente?

 

  Al momento mi troverete su www.desideriamo.it e su Radio Kiss Kiss insieme a Francesco Facchinetti dalle sei alle sette di sera. Tra le altre cose ho un progetto, di cui non vorrei anticipare troppo, per la televisione. Grazie a te Alida, ti lascio questa frase ” Non esiste un cuore puro a cui i desideri non saranno esauditi”.

Grazie alla splendida Simonetta di aver condiviso con noi questo momento. Evviva i desideri!

Potete seguire le attività della nostra, sul suo sito ufficiale http://www.simonettalein.com

Facebook: https://www.facebook.com/SimonettaLeinOfficial

Desideriamo : http://desideriamo.vanityfair.it

” Tutto ciò che si vuole” è acquistabile su Amazon: http://www.amazon.com/dp/B00FP45PEM

E non predate l’appuntamento su Radio Kiss Kiss con Francesco Facchinetti su “I corrieri della sera”

VIDEO2

 

Alida Altemburg

Photo credits: Bruno Olivieri and all the material is from www.simonettalein.it and Google